LA SERIGRAFIA

Stampa su tessuti e su materiali rigidi

La stampa serigrafica consiste nell’utilizzo di un tessuto per imprimere una certa forma su una superficie, rendendo impermeabile all’inchiostro l’equivalente negativo dell’immagine da creare. Originariamente veniva utilizzata la seta, da cui il nome serigrafia, oggi si possono utilizzare molte altre superfici.

A partire dall’inizio del secolo scorso, questa tecnica ha conosciuto un forte sviluppo con supporti sempre più tecnologici ed è diventata una modalità di stampa a livello industriale, per realizzare capi d’abbigliamento ornati con immagini seriali, gadget e tanti altri oggetti.

Tutte le fasi della stampa serigrafica

1) La tesatura del telaio: questa operazione consiste nel tesare e fissare in maniera uniforme una tela in poliestere su una cornice che può essere in legno oppure in metallo. Le tele per la serigrafia si differenziano per numero di fili a centimetro quadrato e viene scelta in funzione del tipo di stampa che si vuole ottenere, la corretta scelta è fondamentale per ottenere il miglior risultato di stampa su magliette.

2) Lo sgrassaggio del telaio: subito dopo la tesatura il telaio deve essere sgrassato e risciacquato diverse volte, fino a quando tutte le tracce di sporco vengono rimosse.

3) La gelatinatura del telaio: una delle operazioni più importanti di tutto il processo della stampa in serigrafia su magliette. Una volta sgrassato e asciugato, il telaio viene gelatinato: viene stesa sulla tela uno strato omogeneo di qualche micron di gelatina fotosensibile; questa operazione deve essere eseguita diverse volte così da ottenere la completa copertura degli alveoli di intersezione dei fili della tela.

4) L’incisione del telaio: dall’elaborazione del file si ottiene la pellicola in acetato che verrà utilizzata per l’incisione del telaio. La pellicola viene accoppiata al telaio ed esposta a raggi ultravioletti. L’esposizione alla luce (UV) varierà in funzione dello spessore della gelatina fotosensibile che è stata stesa sul telaio stesso.

5) Lo sviluppo del telaio: ultimata l’esposizione si procede con lo sviluppo del telaio. Questa operazione avviene bagnandolo più volte con acqua su entrambi i lati fino allo sciogliersi della gelatina fotosensibile esposta in precedenza: in corrispondenza delle zone protette dal nero della pellicola la gelatina si scioglierà mentre le zone colpite dalla luce (quindi quelle trasparenti sulla pellicola) per reazione fotochimica diventano non solubili in acqua.

6) Il ritocco del telaio: sul telaio asciutto si procede con l’otturazione di eventuali erroriri coprendoli con una lacca specifica.

7) La messa in macchina: è l’ultima fase, nella quale vengono effettuate tutte le regolazioni finalizzate ad ottenere una stampa a regola d’arte. Qui vengono regolate la posizione della stampa sulla maglietta, la pressione dello spremitore, la sua velocità, la viscosità degli inchiostri e la messa a punto delle tinte.

Stampiamo su tessuti e capi di abbigliamento

La stampa su tessuti e capi d’abbigliamento è una delle principali attività della D.F. Serigrafia d Rivoli, che è in grado di realizzare:

  • T-shirt fino a 6 colori
  • magliette
  • polo
  • felpe
  • cappellini
  • abiti e abbigliamento da lavoro

Stampiamo su materiali rigidi

D.F. Serigrafia, inoltre, lavora in ambito pubblicitario realizzando stampe su materiale rigido o plastificato, come:

  • targhe
  • cartelli
  • scritte prespaziate
  • etichette adesive
  • striscioni
  • espositori pubblicitari
 

Siamo in grado di stampare su qualsiasi tipo di materiale
anche in quadricromia.
Puoi rivolgerti a noi anche per un solo pezzo,
spedizioni in tutta Italia in tempi brevissimi

D.F. Serigrafia

  • +39 011 9572960
  • info@dfserigrafia.net
  • Via G. Di Vittorio, 70 - 10098 - Rivoli ( TO )
  • P.IVA: IT03074130018

Newsletter